Chiama dalle ore 7.00 alle ore 22.00

Mal di Testa da Cervicale: Come Rilassare i Muscoli con la Magnetoterapia

Il Mal di Testa da Cervicale è un disturbo molto diffuso che sembra colpire maggiormente le donne tra i 20 e i 60 anni. Viene provocato principalmente da tensioni che si vanno ad accumulare al livello delle spalle e del collo e che limitano la testa anche nella rotazione e nei movimenti. La cervicale, essendo la parte più delicata della colonna vertebrale, è spesso soggetta alla comparsa di dolori acuti e costanti che possono durare diversi giorni.

La cervicalgia si può presentare a partire dalle vertebre cervicali ma, in seguito, può irradiarsi alla testa, agli arti o alla schiena rendendo difficoltosi i movimenti. Il dolore può variare d’intensità, e può essere accompagnato, ad esempio, da senso di nausea, capogiri e vertigini.

Possibili Cause del Mal di Testa da Cervicale

Le cause che possono scatenare il mal di testa da cervicale con la conseguente comparsa dei sintomi sono molteplici:

  • Cattiva postura

La posizione che assumiamo durante la nostra quotidianità, nelle semplici azioni che svolgiamo tutti i giorni, dal camminare a sedersi ad un tavolo, può essere uno dei fattori che portano al dolore del tratto cervicale. Le persone che lavorano molte ore al computer, in auto o con il busto piegato possono infatti essere maggiormente colpite da questa tipologia di dolori. Una posizione errata può anche essere dovuta a fattori esterni come ad esempio le strutture su cui sediamo o riposiamo.

  • Poca attività fisica e vita sedentaria

Chi conduce una vita sedentaria, è più facile che corra il rischio di assumere per lungo tempo una postura scorretta che, influendo sulle vertebre cervicali, causa il dolore. Coloro che invece praticano con costanza attività fisica, oltre a mantenere l’organismo in uno stato di benessere hanno una muscolatura più tonica e forte che permette di sostenere adeguatamente la colonna vertebrale evitando che possano così insorgere disturbi cervicali.

  • Colpi di freddo

Quando si avverte freddo la muscolatura tende a contrarsi, consumando energia, allo scopo di produrre maggiore calore per mantenere la temperatura corporea di 37 gradi. Lo stato di contrattura però potrebbe già risultare alta per problemi al di fuori della temperatura dell’ambiente.

  • Posizioni errate durante il sonno

Mantenere una buona postura non è solo essenziale durante la giornata ma anche quando stiamo dormendo. Assumere posizioni sbagliate durante la notte altera la qualità del sonno. Sono infatti tantissime le persone che assumendo posizioni errate, dormono e riposano male avendo di conseguenza ripercussioni sullo stato di salute. Risulta opportuno “assecondare il proprio collo” sistemando il cuscino nella posizione e nell’altezza in cui il collo è meno dolorante e contratto. La posizione consigliata maggiormente per chi ha dolore al tratto cervicale è quella supina, con un cuscino basso per accompagnare la naturale curvatura del collo e delle spalle, con le braccia distese lungo i fianchi e un adeguato supporto per le ginocchia per non sovraccaricare la colonna vertebrale.

  • Stress e tensioni emotive

Il mal di testa da cervicale può anche essere causato da un accumulo di tensione a livello del collo generato da stress e a stati d’ansia. Questo disturbo è una malattia psicosomatica, collegata all’emotività della persona che scarica inconsciamente tutto sul proprio stato fisico.

  • Tensioni temporo-mandibolari

Un’altra delle cause possibili può essere la malocclusione ovvero la chiusura non corretta delle arcate dentali che determina la comparsa di tensioni nella struttura della mandibola e, conseguentemente, la comparsa di sintomi dolorosi che si irradiano fino al collo e alla testa.

  • Trauma

Dopo aver subito un trauma cervicale è estremamente probabile avvertire mal di testa. Questo disturbo può protrarsi anche dopo diversi mesi o anni dall’incidente. Le vertebre dopo un trauma perdono una parte della propria stabilità, per cui si ha un maggiore sforzo da parte della muscolatura che provoca un aumento di tensione ed una conseguente dolorosa contrattura cronica dando vita a fenomeni di cefalea.

Rimedi per il Mal di Testa da Cervicale

La cefalea, in qualunque modo si presenti, non è mai da sottovalutare ed è sempre da trattare velocemente sin dai primi sintomi. Occorre sempre farsi fare un’accurata diagnosi per comprendere le cause e capire come affrontare il disturbo. Una diagnosi corretta non solo può evitare la ricomparsa del dolore che può portare anche a gravi complicazioni ma è anche fondamentale per individuare la terapia più adeguata. Per alleviare il dolore alla cervicale si possono adottare diverse soluzioni, a seconda dell’intensità del mal di testa si può agire in diversi modi:

  • Rieducazione posturale

Trascorrendo molto tempo seduti per studio o lavoro o seguendo uno stile di vita sedentario è possibile assumere posizioni sbagliate, per questo è utile fare esercizi di rieducazione posturale per alleviare il dolore e prevenirlo.

  • Esercizio fisico

Fare esercizio fisico, mantenere attiva e, di conseguenza, rilassare la muscolatura è sicuramente una delle soluzioni per il trattamento del dolore cervicale. Agendo sui muscoli si possono svolgere attività  di allungamento e rinforzo che, aumentando l’ampiezza del movimento delle vertebre e della muscolatura del tratto cervicale, si può curare la cervicalgia e l’annesso mal di testa.

  • Alimentazione

Per prevenire la comparsa di disturbi legati alla cervicale quale il mal di testa, risulta di fondamentale importanza avere una corretta alimentazione. E’ opportuno consumare i pasti ad intervalli regolari e seguire una dieta equilibrata che preveda la giusta quantità di frutta, verdura e il giusto apporto di acqua.

  • Farmaci

Se il dolore non si riesce ad alleviare con metodi naturali, è possibile ridurlo prendendo dei farmaci naturali o no, necessariamente sotto prescrizione medica.

  • Massaggi

Se il mal di testa da cervicale risulta acuto possono essere efficaci dei massaggi alla muscolatura del tratto cervicale effettuati rigorosamente da uno specialista. La terapia manuale infatti riesce a sciogliere le tensioni, agendo direttamente sul dolore in modo da decontratturare i muscoli dove si avverte il disturbo.

Un valido rimedio per il dolore intenso alla cervicale è sicuramente la magnetoterapia. Questa tipologia di soluzione può restituire alla persona le giuste capacità di movimento e ridurre in breve tempo il dolore. Favorendo un effetto stimolante dell’irrorazione vascolare e agendo sulla ripolarizzazione delle cellule muscolari coinvolte nella contrazione si ha un’azione antinfiammatoria e antidolorifica della parte interessata.