per il tuo noleggio elettromedicali a roma chiama il numero verde 800 500 564
per il tuo noleggio elettromedicali a roma chiama il numero cellulare 392 721 20 36

FAQ Tens a Roma e provincia


  FAQ Tens
A PARTIRE DA
4€

Noleggio FAQ Tens

4€
Prezzo al giorno (Euro)
20
Periodo minimo noleggio
4€
A Partire da

Tutti i nostri prodotti vengono consegnati gratuitamente a domicilio da personale esperto, che si occuperà di fornire tutte le necessarie indicazioni sul corretto funzionamento degli apparecchi.

I prezzi dei noleggi sono PROMOZIONI che si riferiscono esclusivamente ai noleggi effettuati tramite il nostro sito web.



Che cos'è la TENS?

La TENS (Elettrostimolazione nervosa transcutanea) è una tecnica medica utilizzata soprattutto per controllare condizioni dolorose acute o croniche

Consiste nell'applicazione sulla pelle di impulsi elettrici a bassa tensione che inibiscono le afferenze nervose coinvolte nella trasmissione nocicettiva riducendo la percezione del dolore. Secondo la teoria del cosiddetto "gate control" infatti, la percezione del dolore può essere modulata agendo su interneuroni spinali che grazie all'inibizione sinaptica agiscono sui neuroni deputati alla trasmissione delle informazioni dolorifiche. Questa teoria spiega la diminuzione della sensazione dolorifica prodotta dalla TENS e descrive come i segnali afferenti al midollo spinale possano influenzare la percezione del dolore.

L'effetto terapeutico della TENS è da attribuire anche all'intervento di altri fattori, come la liberazione di neuropeptidi, tra cui le endorfine, encefaline, oppiacei, ecc.

La stimolazione elettrica nervosa transcutanea è comunemente applicata in ambito fisioterapico, ma può essere utilizzata anche come trattamento complementare ad altri approcci terapeutici per la gestione del dolore, soprattutto nei soggetti che non possono assumere farmaci antidolorifici, a causa di intolleranze o di effetti collaterali indesiderati.

Come funzionano gli apparecchi per la TENS?

Nel dettaglio, viene utilizzato un apposito generatore elettrico per erogare impulsi indolori, i quali vengono percepiti dal paziente come una sensazione di formicolio. Un tipico stimolatore TENS è in grado di modulare l'ampiezza dell'impulso, la sua frequenza e l'intensità. Generalmente, la corrente elettrica viene applicata ad alta frequenza (> 50 Hz), con un'intensità sensoriale, o a bassa frequenza (< 10 Hz), con una intensità che produce contrazione motoria. L'unità di alimentazione è collegata a livello cutaneo nella zona da trattare mediante due o più elettrodi, applicati alla pelle con cerotti adesivi riutilizzabili. Gli impulsi consentono di bloccare o ridurre i segnali di dolore che raggiungono midollo spinale e cervello, e possono potenzialmente alleviare gli spasmi muscolari e altri sintomi dolorosi.

Quando utilizzare la TENS?

La TENS è un metodo terapeutico non invasivo, efficace nel ridurre le manifestazioni dolorose causate da una vasta gamma di condizioni, tra cui:

  • mal di schiena
  • lesioni sportive
  • dolori mestruali
  • malattie autoimmuni (es. artrite reumatoide)
  • disturbi articolari
  • stati dolorosi acuti o cronici
  • recupero forza muscolare
  • disturbi nervosi
  • patologie cardiache (es. angina, ischemia cardiaca)
  • recupero post-operatorio o post-ictus
  • lesioni dei tessuti molli (es. tendinite)
  • difficoltà respiratorie
  • depressione
  • disturbo da deficit dell'attenzione
  • acufene (ronzio alle orecchie)

La TENS ha rischi o controindicazioni?

Se il proprio medico o fisioterapista hanno confermato la possibilità di utilizzare questa opzione terapeutica, il paziente deve sapere che la TENS è ben tollerata e sicura. Tuttavia, alcuni pazienti non possono ricorrere a questa opzione terapeutica. 

Quando non si deve usare la TENS:

  • se non si conosce la causa del dolore o se la diagnosi della propria condizione non è stata ancora definita
  • in caso di pacemaker o altri dispositivi elettrici impiantati
  • se si è affetti da epilessia o da un disturbo del ritmo cardiaco
  • se si è affetti da una condizione grave della pelle

La TENS è controindicata anche in pazienti con tumore maligno (in base ad alcuni esperimenti in vitro l'elettricità promuove la crescita cellulare), mentre dev'essere usata con cautela nelle donne in gravidanza. Anche se diversi studi dimostrano che la TENS può essere applicata per alleviare il dolore durante il parto, le prove circa la sua sicurezza sono limitate e gli effetti della stimolazione elettrica a carico del feto non sono noti. In alcuni casi, sono stati riportati aumenti della frequenza cardiaca del feto ed interferenze con le apparecchiature per il monitoraggio fetale. La sicurezza della TENS non è ancora stata stabilita nei bambini.

Quali sono gli effetti collaterali della TENS?

Gli effetti collaterali più comuni prevedono l'insorgenza di alcune reazioni cutanee, come irritazioni ed arrossamenti, riscontrabili in circa un terzo delle persone. Esistono casi isolati in cui sono riportati diversi altri effetti collaterali, tra cui perdita di sensibilità, dolore o sensazioni sgradevoli (vicino o lontano dal sito di applicazione), cefalea, dolori muscolari, nausea, agitazione e capogiri. Tuttavia, non è chiaro se la TENS sia responsabile dell'insorgenza di questi problemi.

Altre informazioni per il Noleggio

©2017 MEDIRENT srl
Noleggio e Vendita Elettromedicali a Roma

Via del Casale della Caccia, 116
00128 - Roma - tel 800 500 564 - 392 721 20 36
p.iva 13637581003 - REA 1462522